Pagina iniziale

venerdì 16 settembre 2016

DOLCE DI VANESSA (MASCARPONE E NUTELLA.....STRANO!!!)

 Dolce freddo la cui preparazione è veramente velocissima!
Come si vede la possono fare anche i bambini
 Occorrente:
500 gr di biscotti tipo petit
4 tazze di caffè
2 tazze di latte (zuccherare a piacere)
500 gr di mascarpone
250 gr di crema spalmabile alle nocciole
gocce al cioccolato
panna montata per guarnire
 mettere in una terrina il mascarpone
 aggiungere la crema alla nocciola
 mescolare vigorosamente
 in un piatto che sarà quello di portata mettere uno strato di biscotti inzuppati

 spalmare la crema (noi abbiamo usato un sac a poche per comodità)
 fare un secondo strato
 ancora crema poi biscotti, crema, biscotti, fino ad esaurire tutti gli ingredienti
decorare con panna montata e gocce al cioccolato e buonissimo appetito.
NOTTE,
Virgi

sabato 2 aprile 2016

ROTOLONE ALLE FRAGOLE

Buono, facile e d'effetto!
Da fare e poi assaggiare!
Ingredienti per il rotolo:
4 uova
100 gr zucchero
100 gr farina
scorzette di limone gattugiato
Ingredienti per la crema chantilly (meglio dire diplomatica)
3 uova intere
100 gr zucchero
50 gr amido di mais
500 gr latte intero
aroma a piacere (limone, vaniglia)
250 gr di panna montata 
per il ripieno:
250 gr fragole
5 cucchiai di zucchero
succo di un limone
per la decorazione:
250 gr di panna montata, zuccherata a piacere
250 gr di belle fragole
Procedimento:
prima di tutto tagliare le fragole del ripieno a piccoli pezzi e condirle con limone e zucchero, questo farà produrre un succo che useremo come bagna per il rotolo.
accendere il forno a 180° e foderare una placca con carta forno inumidita di acqua.
Mettere una terrina in una pentola con acqua sul fuoco, battere le uova con lo zucchero a caldo finchè diventano spumose, poi molto delicatamente aggiungere la farina dopo aver tolto la terrina dal fuoco.
versare l'impasto ottenuto nella teglia foderata con carta forno e stenderlo ottenendo uno strato di circa 1 cm. infornare subito per circa 10 minuti, controllare bene la cottura, togliere l'impasto dal forno appena coloriscono i bordi.
estrarlo dal forno e arrotolare immediatamente con la carta forno e aspettare che si raffreddi.
nel frattempo preparare la crema:
scaldare il latte al microonde oppure in un pentolino, in una pentola mescolare uova, zucchero e amido di mais e quando il latte è caldo, versarlo sul miscuglio e rimettere sul fuoco quel tanto che basta per addensare, aromatizzare con limone o vaniglia e far raffreddare.
montare la prima parte di panna e quando la crema è fredda inserirla a poco a poco.
a questo punto versare le fragole in un colino raccogliendo il succo che si è formato.
srotolare il rotolo e staccarlo dalla carta forno, bagnare con il succo delle fragole, spalmare con la crema ottenuta mescolando pasticciera e pana montata, versarci sopra le fragole sgocciolate e arrotolare nuovamente con molta cautela.
mettere in frigo, almeno 4 ore per consolidare la panna.
al momento di servire, tagliare le due parti finali e decorare con il resto della panna e le fragole, secondo la fantasia.
Gli ospiti rimarranno stupiti, alla vista e all'assaggio!
Bacioni, Virgi   










giovedì 31 marzo 2016

PRANZO DI PASQUA 2016

Anche se in ritardo, AUGURI!!!!!
Una piccola carrellata di alcune delle cose che ho preparato per amici e parenti il giorno di Pasqua.
 Involtini di bresaola con ripieno di caprino e rucola......buoni
 pane condito con peperonata all'interno.......buono!
Frittata al forno con zucchine arrotolata con scamorza....buonina
Tre tipi di pane, bianco, alle noci e ai semi di zucca......buoni!
 Involtini di purè arricchito nello speck, qui crudi ma si gustano passati al forno affinchè facciano la crosticina croccante....... buoni
 Piccoli gateau di patate al sapore di formggio, qui crudi, ma anche loro da passare al forno...buoni
Qui invece abbiamo un nido fatto sciogliendo cioccolato al latte e fondente e mescolando dei fiocchi di mais, poi si crea un cerchio scavato al centro dove si mettono degli ovett colorati, questi erano ottimi, mandorle ricoperte di cioccolato bianco, aromatizzate alla frutta......mhhhh....buonissimo!!!!
Per oggi è tutto, alla prossima!
Notte, Virgi

giovedì 30 luglio 2015

DOLCE BISCOTTI BUDINO E VERMOUTH

Questo dolce non è spettacolare ma per me buonissimo! Tra l'altro mi ricorda quando ero piccola perchè è uno dei pochi dolci che preparava mia mamma! 
Ingredienti semplici e preparazione davvero facilissima!
Cominciamo.
preparare una crema pasticciera e una crema al cioccolato (va bene qualsiasi ricetta, basta che diventi bella soda).
 La mia pasticciera:
4 cucchiai di farina
4 cucchiai di zucchero
4 uova intere
4 bicchieri di latte
 scaldare il latte al microronde e nel frattempo mescolare in una pentola le polveri con le uova
 versare il latte bollente e portare ad ebollizione, cuocere un minuto o due e spegnere. tenere mescolato per evitare la formazione della pellicina.
 pronta!
 Per la crema al cioccolato:
4 cucchiai di farina
4 o 5 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di cacao amaro
4 bicchieri di latte
 stesso procedimento della crema gialla, ma senza le uova

 Ecco le due creme pronte
 Per quanto riguarda i biscotti, io preferisco i saiwa, ma qualsiasi petit va bene.
 versare il vermouth in una ciotola
 inzuppare i biscotti
 disporli in un vassoio o nel piatto da portata
 disporre un primo strato di crema e poi ancora biscotti
 ancora crema, biscotti, fino a formare in tutto 4 strati
 chiudere con i biscotti e far riposare in frigo. il giorno dopo è migliore perchè l'alcol del vermouth evapora quasi completamente e rimane solo l'aroma (come sapete non mi piacciono gli alcoolici)
Monoporzioni che si possono congelare e tirare fuori quando c'è bisogno di un momento dolce ma non troppo calorico.
Notte!!!
Virgi

domenica 19 luglio 2015

VIAGGIO A PARIGI

 Eccomi di ritorno da uno dei viaggi che ricorderò con grande nostalgia..... che posso farci la Francia mi piace sempre di più, Parigi è fenomenale, con i suoi pregi e difetti.
Anche lei, la "TOUR" può piacere oppure no, ma rimane sempre una tipa!
Certo, più che una vacanza è stato un tour de force, ma ne valeva la pena.
 Abbiamo alloggiato in un piccolo albergo, non di lusso,qui vicino a Place Renfert Rocherau, in cui c'è questo leone imponente e suggestivo.
 Naturalmente non poteva mancare una capatina a Versailles, anche se ci ero già stata è sempre un'emozione ripercorrere i corridoi solcati da regine e cortigiane nei secoli passati, e i giardini sono davvero meravigliosi.
 Anche Disneyland Park è una meta che dovevamo visitare, abbiamo passato una giornata caldissima in un mondo di favola, peccato le lunghe code per ogni attrazione.
 Sulla Tour Eiffel lo spettacolo è mozzafiato, inoltre ci siamo andati alle 22.00 e mi ha stupito molto il fatto che a Parigi, essendo a nord, il tramonto si posticipa di quasi un'ora, infatti questa foto è stata scattata dopo le 10 di sera.
 Il Louvre, la mia "seconda casa" (magari) mi sono letteralmente ubriacata di tutte le opere d'arte che ho studiato a scuola e  che continuano ad affascinarmi anche col passare del tempo. Questa, "Il bacio di Amore che rianima Psiche" è la mia opera preferita. Giudicate voi.....
 La mattina in cui sugli Champs Eliseè c'era la parata, noi siamo andati a fare un giro alle Galeries la Fayette. Spettacolare, una location incredibile e anche se all'interno ci sono punti vendita di grandi marche e negozi modernissimi, ha conservato la struttura e le decorazione tipiche dell'Art Nouveau.
 Ci sono 7 piani di cui 5 di vendita, il 6° dedicato ai ristoranti e l'ultimo, la terrazza panoramica che si può sfruttare per rilassarsi su un pratino finto ma confortevole.
La cupola è decorata finemente e il sole quando attraversa questi vetri crea degli effetti ottici straordinari.
  Non poteva mancare un giro sulla Senna sui famosi bateaux anche se la sera è più suggestivo, è comunque rilassante e serve a prendersi un momento di tregua sulla frenesia da viaggio (dobbiamo andare, vedere, fare....)
Poi Montmartre con la splendida chiesa del Sacre Coeur che è di recente costruzione (circa 1860) e al cui interno è stato eseguito uno dei mosaici più grandi del mondo. Un giretto nel quartiere degli artisti, oggi frequentato soprattutto da ritrattisti e caricaturisti, e da giocatori di azzardo (tipo gioco delle tre carte e dei bicchierini con la pallina nascosta).
Purtroppo, come si dice tutte le cose belle finiscono e si deve ritornare a casa....
A bientot, Paris!!!
Virgi

lunedì 6 aprile 2015

SACCHETTI DEL SALE

 Sono già alcuni anni che li faccio e li consiglio a tutti, di cuore.
 Semplici rettangoli di stoffa riempiti di sale,e al bisogno, basta metterli qualche minuto nel microonde e i vari dolorini della "gioventù", di cui anche io sono affetta, passano come per miracolo.
no, non faccio pubblicità alla medicina alternativa, ma è un dato di fatto che io da quando metto i sacchetti del sale sulle spalle o dietro il collo oppure dove ho dolori articolari, non ho più preso un antidolorifico.
Chiaramente è la mia esperienza personale.
Intanto buona notte, e se andate a letto con uno di loro, sarà serena e caldina. Bye, Virgi
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...